ISIGest ver. 1610 del 13/07/2022

VIDEOGUIDA

In questa guida mostreremo come emettere autofatture relative a fatture d’acquisto estere o soggette a reverse charge interno. 

Registrazione fatture d'acquisto / note credito estere 

Nella registrazione della fattura o nota credito, utilizzare i seguenti codici IVA: 

 22U    IVA 22% Acquisti Intra-UE 

Oppure 

22X   IVA 22% Acquisti Extra-UE 

A seconda del caso 

 

Questi codici permetteranno l’attivazione delle procedure relative alla generazione e gestione dell’Autofattura.  

 

In ‘Dati Finali’: 

  1. Il Totale Documento riporterà il totale con Iva inclusa ma l’importo che comparirà in Contabilità sarà quello effettivamente da pagare al fornitore  

 

2. Comparirà il Campo Autofatturazione, in cui inserire il codice opportuno fornito dal proprio consulente fiscale 


Salvare il documento. 

La seguente finestra confermerà l’avvenuta creazione dell’Autofattura: 


Aprire l’autofattura per visualizzarla. 

Arrivare alla schermata ‘Stampa’ e selezionare Fatt.Elettr. 


 

Per ricercare le fatture d'acquisto / note credito soggette ad autofatturazione, seguire i seguenti passaggi.

In documenti, selezionare Registro: Acquisti 

Questo farà sì che i box relativi all’autofatturazione compaiano: 

 

Selezionando ’Da Emettere’, visualizzeremo tutti i documenti per cui deve essere emessa autofattura. 

Selezionando 'Emessa', visualizzeremo tutti i documenti di cui è stata emessa autofattura.

Selezionando 'Soggetta' visualizzeremo tutti i documenti soggetti ad autofatturazione.

 

 

Registrazione fatture d'acquisto / note credito soggette a reverse charge interno

Nella registrazione della fattura o nota credito, utilizzare i seguenti codici IVA: 

22R   IVA 22% Reverse Charge 

Questo codice permetterà l’attivazione delle procedure relative alla generazione e gestione dell’Autofattura. 

 

Nel caso in questione 
– un articolo è soggetto a Reverse Charge; 
– un articolo con aliquota IVA 22% non soggetto a Reverse Charge; 

Il codice 22R permetterà l’attivazione delle procedure relative alla generazione e gestione dell’Autofattura. 

In ‘Dati Finali’: 

  1. Il Totale Documento riporterà il totale con Iva inclusa ma l’importo che comparirà in Contabilità sarà quello effettivamente da pagare al fornitore. 
  2. Comparirà il Campo Autofatturazione, in cui inserire il codice opportuno fornito dal proprio consulente fiscale 

Salvare il documento. 

La seguente finestra confermerà l’avvenuta creazione dell’Autofattura:  


Aprire l'autofattura.
L’autofattura includerà solo l’articolo soggetto a reverse charge. 


Dopo aver salvato il documento, nella schermata ‘Stampa’ selezionare Fatt.Elettronica: 


Per ricercare le fatture d'acquisto / note credito soggette ad autofatturazione, seguire i seguenti passaggi.

In documenti, selezionare Registro: Acquisti 

 

Questo farà sì che i box relativi all’autofatturazione compaiano: 

Selezionando ’Da Emettere’, visualizzeremo tutti i documenti per cui deve essere emessa autofattura. 

Selezionando 'Emessa', visualizzeremo tutti i documenti di cui è stata emessa autofattura.

Selezionando 'Soggetta' visualizzeremo tutti i documenti soggetti ad autofatturazione.

L'Autofattura arriverà dalla Agenzia delle Entrate. Quando verrà caricata su ISIGest, sarà automaticamente legata alla fattura emesse e dunque risulterà 'Importata'